Finale di Champions: Milano come Lisbona?

Come tutti gli appassionati di calcio sanno, l’Estádio do Sport Lisboa e Benfica ospiterà la finale della UEFA Champions League 2014. Il grande spettacolo del calcio torna così in Portogallo a 10 anni esatti di distanza da Euro 2014. Conosciuto in tutto il mondo come Estádio da Luz, l’impianto del Benfica è stato inaugurato formalmente nel 2003 in tempo per ospitare diverse partite del torneo continentale vinto a sorpresa dalla Grecia, compresa proprio quella finale che vide sconfitti i padroni di casa. Lo stadio sorge sul luogo dell’originario Estádio da Luz, inaugurato nel 1954 e sede della finale della Coppa delle Coppe 1992, vinta 2-0 dal Werder Bremen contro il Monaco.

da_luz

 

La capitale portoghese è stata teatro di un’altra finale di Coppa dei Campioni, quella vinta 2-1 nel 1967 dai ‘Leoni di Lisbona’ del Celtic contro l’Inter. Ma si trattava del vecchio stadio e quello nuovo è una delizia: ha già 10 anni ma è come se lo avessero costruito ieri. Insomma, io fossi in voi ci farei un salto (anzi, vi metto pure un link utile: clicca qui per i biglietti per la finale di Champions League).

Al momento, non so se farei lo stesso per la finale del 2016. Mentre nel 2015 si giocherà in un altro impianto storico ma ristrutturato ad hoc come l’Olympiastadion di Berlino, fra due anni dovrebbe toccare a Milano. San Siro è uno stadio bellissimo, ma necessiterà di interventi di adeguamento alle norme Uefa per poter ospitare l’evento. Lavori che dovrebbero essere a carico del Comune (che non ha i soldi per farlo) e delle due società che lo gestiscono in contemporanea, ovvero Inter e Milan attraverso una società ad hoc. I due club “stanno cercando di acquistare l’area del Trotto per far diventare San Siro una cosa favolosa”, aveva spiegato l’ad rossonero Adriano Galliani lo scorso giugno. Ma dal Comune hanno fatto sapere che non c’è nessuna trattativa in corso. Inoltre, l’arrivo di Thohir potrebbe scombinare i piani di Galliani. Il magnate indonesiano potrebbe dare l’avvio necessario al precedente progetto di Moratti di costruire uno stadio di proprietà nell’area di Rho-Fiera, quella che dopo Expo 2015 verrà lasciata allo sport. L’assessore regionale allo Sport, Antonio Rossi, ha in agenda un appuntamento con Thohir e Maroni per metà novembre. Vorrebbero parlare di Milano 2024, ma è più probabile si gettino le basi per il nuovo stadio. E il Milan, di fatto, si troverebbe costretto ad abbandonare il cosiddetto quarto anello. Vedremo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...