Ce l’ho azzurro – Allez le cordon bleu

Domani l’Italia affronterà a Parma la Francia in un’amichevole che profuma di storia e di aglio. Cesare Prandelli ha deciso di farcire la Nazionale di giovani che stanno facendo molto bene nei loro campionati. El Shaarawi, già 8 gol con il Milan quest’anno, sarà titolare nel tridente. A caccia di un posto gli altri giovani Verratti, Florenzi e Santon. Sull’ex ‘bambino prodigio’ dell’Inter, Josè Mourinho ha avuto grandi parole di elogio: “Santon? Che Santon? Io conosco solo Santon Versace, Spirito Santon e auguri per un Santon Natale”.

Italia e Francia sono due nazioni che si vogliono bene. Ancora negli occhi dei francesi (che ricordiamo sono un popolo inferiore) sono stampate le immagini del bellissimo gesto che Zidane rivolse a Materazzi nella finale del Mondiale 2006. E noi italiani ricordiamo ancora con piacere quando Napoleone venne nel nostro Paese per prendere in prestito la Gioconda per qualche giorno. Il ct azzurro ha voluto proseguire la tradizione, spendendo parole intrise d’affetto per il collega Deschamps: “Mi vergogno di avere giocato nel suo stesso club”. E Didier non ha potuto far altro che ricambiare: “La Gioconda mi fa schifo”. Marchisio: “L’unica cosa bleu che mi piacciono sono i cordon”.

Nel frattempo, in questo clima alla ‘volemose bene’ la Nazionale si allena con costanza. Balotelli è arrivato al campo con la Bentley mimetica, ha vomitato a centrocampo la colazione, ha messo due raudi nei pantaloncini di Pirlo, si è piazzato con il culo nella Nutella per un paio di minuti e poi se n’è andato a fare la riunione tattica in un topless bar di Colorno. Osvaldo, dopo aver visto che in Nazionale era stato convocato Giaccherini, si è fatto aggredire da due malviventi a volto coperto, che gli hanno sfasciato la caviglia per farlo tornare a casa. Giaccherini ne ha approfittato per condurre una lectio magistralis alla facoltà di Agraria all’università locale. De Rossi è arrivato, ha dato un cartone in faccia a Florenzi e poi è tornato a Roma, escluso da Prandelli per il codice etico. “Ma quale codice etico, nun gioco perché ho lezione de kick boxing”, ha spiegato il giocatore. Pare che la palestra sia la stessa usata da Zlatan Ibrahimovic.

Alessandro Oliva

@aleoliva_84

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...