L’Intertriste – A Destro e a manca

Mattia Destro ha fatto parte della Primavera dell’Inter. Da attaccante promettente, ha pure vinto il Torneo di Viareggio e i nerazzurri hanno pensato bene di valorizzarlo sbolognandolo alla prima squadra che passava di lì, chiedendo in cambio una seduta dal logopedista per Paolillo. Ora che Destro ha dimostrato di poter essere un giocatore da serie A nel Siena, Moratti ha pensato bene di riprenderlo offrendo a Mezzaroma e Preziosi  – vista la comproprietà con il Genoa – direttamente Paolillo (“Quando parla non si capisce un cazzo, sembra Del Neri con la colite”). Le due squadre vai sapere perché non hanno accettato, chidedendo in cambio quella cosa chiamata soldi.

Moratti, poraccio, ci è rimasto male. Proprio non poteva credere alle sue rugose orecchie: uno svende un suo giocatore giovane e promettente e poi per riprenderselo deve pure pagare, addirittura tra i 15 e i 20 milioni di euro. Cose da pazzi. E npn pago, voleva pure dare via un altro giovane del vivaio al Genoa. Valutazione: due panini con la cotoletta. Lo Monaco stranamente stava per accettare. Moratti ha chiamato Mourinho per avere un consiglio e lui gli avrebbe risposto “Io conosco solo Monaco di Tibete…”.

La questione di Destro, che giustamente ci verrà soffiato dalla Juve, è lo specchio del modo di fare mercato in casa Inter. Cioè male. Malissimo. Branca giusto qualche giorno fa se n’è venuto fuori con una dichiarazione che è una vera e propria mannaia sulle speranze dei tifosi nerazzurri: “Bisognerà accontetarsi”. Io mi accontenterei delle tue dimissioni, per esempio. Uno che porta Mancini dalla Roma all’Inter con un contratto faraonico e se ne bulla pure offrendo pasticcini ai passanti non merita di lavorare nel mondo del calcio. Che si dia da fare e ci porti qualche giocatore decente e non quel marcione di Forlan, che oltre che giocare come se stesse pestando le uova a volte si è pure preso il lusso di rifiutarsi di entrare. Cominciate con il prendere un paio di difensori e un solido centrocampista. E abbiate il coraggio di ammettere che in Destro non avete creduto, quindi lasciatelo andare alla Juve. Magari, cercate di non fare lo stesso con Longo.

Alessandro Oliva

@aleoliva_84

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...