Le pagelle di Italia-Croazia – Votantonio?

Le pagelle opinabili di Italia-Croazia:

Buffon 6 – Quando dai la sufficienza a un portiere, vuol dire che in fondo non ha fatto nulla. E così è, in effetti. Tutto sommato prova a dare sicurezza al reparto, non è colpa sua se davanti ha il blocco juventino che evidentemente senza Barzagli non è lo stesso. Ed è tutto dire. Non ha colpe sul gol. Solo un brivido a recupero quasi scaduto, quando sta per scappargli il pallone. Aveva fretta di andarsene perché gli chiudeva la tabaccheria?

Bonucci 5,5 – Se questi sono i migliori difensori che abbiamo, siamo messi bene. Avesse azzeccato un appoggio dietro… No, Cecchi Paone, non in quel senso. Buon passaggio per Cassano. Scommettiamo che Criscito se la sta ridendo?

De Rossi 6 – Non sarà Beckenbauer, al massimo Felberbaum. Se la cava ancora bene e sbaglia solo una volta quando si perde Jelavic, tra l’altro il peggiore dei croati. Ogni tanto ha qualche cortocircuito e si ostina a tenere il pallone. Piuttosto che darlo a Maggio o Giaccherini, lo si può scusare

Chiellini 5 – E dire che Mandzukic non è piccolino. Difficile non vederlo, forse la visuale era impallata dal naso. Contano i risultati, alla fine della partita, e il buon inizio scompare davanti all’errore. Un non-intervento alla Méxes

Maggio 5,5 – Questo dovrebbe spingere sulla fascia. Invece se ne sta rintanato dietro. E il cross del gol arriva dalle sue parti. Sembra di stare al Milan, con questa abbondanza di terzini e ali…

Marchisio 6,5 – Buon primo tempo, ci prova pure in attacco. Inutile scomodare sempre Tardelli: non ce lo vedo il Principino a bofonchiare durante l’inno irlandese

Pirlo 7 – Allegri, c’è Pirlo

Thiago Motta 5,5 – Il Paris Saint-Germain ha speso più di 11 milioni per averlo. Ma potevano dirlo che gli serviva un randellatore che finge di costruire il gioco. Nei weekend riesco sempre a trovare un po’ di tempo libero (Montolivo 5,5 – Vorrei ma non posso, potrei ma non voglio, dovrei ma non ce la faccio)

Giaccherini 4,5 – Ecco l’erede di Birindelli, che giocò in serie C e finì per vincere la Champions. Lui invece giocava in serie C in Romagna e a pochi passi da lui facevano Campioni. La vita non è un reality, ma nel suo caso la convocazione è una nomination. Forse qualcuno ha equivocato quando è stato detto “è un trattore”

Cassano 6+ – C’è e si vede, ma sbaglia qualcosa di troppo. Si vede che è entrato perfettamente nei meccanismi milanisti, aspetta che spunti Ibra per passargli il pallone anziché tirare. Quando lo fa, la palla esce di un metrosexual (Giovinco s.v. – Non esce con le ossa rotte dal breve confronto con gli armadi croati, è un tarlo che si poteva utilizzare più e meglio)

Balotelli 5,5 – Non fa danni, in tutti i sensi. Né all’Italia, né tantomeno alla Croazia (Di Natale s.v. – E mica può fare sempre miracoli. Era un altro “di Natale” a farli)

Prandelli 5,5 – Sacrificare il modulo anziché gli uomini non sarebbe meglio?

Giorgio Caccamo (4)

@giorgiocaccamo

Annunci

3 pensieri riguardo “Le pagelle di Italia-Croazia – Votantonio?

  1. condivido tutti i voti, ma Giaccherini come Birindelli mi sembra troppo generoso per l’ex Cesena… per me è il nuovo Langella.

    per il resto prima o poi riusciró a capire perchè il centrocampista più prolifico dell’ultimo campionato nelle gerarchie sta dietro Motta e Montolivo… e forse capiró anche perchè il terzino destro del Milan che in carriera ha fermato in scioltezza Cristiano Ronaldo (non parlategli di Milito… che peró non gioca l’Europeo) stia sempre in panca… e capiró anche perchè in panca ci sia Borini con un attacco così sterile, quasi stitico… e infine capiró perchè Diamanti e non Osvaldo, perchè Giovinco e non Matri… insomma il buon vecchio centravanti…

  2. Mi spiace che l’autore si consideri solo un randellatore. Credo si tratti invece di un vero numero 10 dietro le punte.
    Più che Matri e Osvaldo sarebbe servito Riva. E più di Giaccherini il buon Facchetti. Avremmo vinto l’Europeo. Anzi, l’avevamo vinto.
    Non sono d’accordo con i voti a Motta e Balotelli. Che abbiamo subito gol dopo che sono usciti sarà anche un caso dovuto all’errore di Chiellini, ma è vero che la squadra ha perso quel poco di compattezza che ancora aveva e dopo non ha più creato occasioni.
    Contro l’Irlanda tornerei al 4-3-3. Servono tanti gol per guadagnare fiducia in vista dei quarti (non credo al biscotto). Centrocampo con Pirlo, Nocerino e Marchisio. E davanti osare: Cassano, Balotelli e Di Natale (trequartista, seconda punta e prima punta). Altrimenti Diamanti, che è uno dei pochi a poter risolvere le partite.

  3. Cassano veramente penoso….il vero mistero è aver convocato lui….mi sa tanto di raccomandato…balotelli è l’unico in grado di poter risolvere le partite da solo, io proverei un 3-4-3 con un bel centrocampo muscolare e diamanti e giovinco a supporto di supermario…con borini pronto a subentrare

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...