Il Signore del 3. Anello – Primavera a chi?

Lo chiamano scudettino. Va bene, chiamatelo così. Però, per favore, non dite più che Longo è un Primavera. Longo, classe 1992, ha appena regalato il titolo giovanile alla seconda squadra di Milano. Tripletta monstre al Milan in semifinale, bellissimo gol nella finalissima con la Lazio. Fisico, tecnica, corsa, intelligenza tattica. Il repertotio di Longo è importante, di primo piano. In prospettiva può diventare davvero un giocatore importante.

Se ne sono accorti tutti, anche all’Inter. E allora perché si sente dire che Longo potrebbe andare via? Forse al Genoa per andarsi a riprendere un altro talento nerazzurro dato via troppo presto, Mattia Destro. Vale davvero la pena farlo emigrare, anche solo in comproprietà, per ritrovarsi poi a doverne ricomprare mezzo (o tutto) cartellino? Avrete capito che secondo me la risposta è no. Teniamocelo noi e facciamolo giocare. Perché in Italia un ventenne bisogna darlo via per farlo crescere? Sarà sempre meglio di quel topino di Zarate o di quel rottame di Forlan o no? E poi uno che segna tre gol alla quarta squadra di Milano…

Lorenzo Lamperti

@LorenzoLamperti

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...