Il Milantatore – Mister X & Doctor Galliano

Immagine
Nella prossima puntata di Mistero: i capelli di Witsel c’entrano qualcosa con i cerchi nel grano?

Ci risiamo. Puntuale come i testimoni di Geova alle 10 di domenica mattina, come le tasse e come i funghi ai piedi all’uscita dalla doccia, ecco che arriva con perfetto tempismo mister X. Bello il nome, sembra roba da spionaggio, e invece parliamo semplicemente di calciomercato del Milan. Ti aspetteresti chissà chi e poi invece arrivano Nocerino, Taiwo, Mesbah. Io non sono arrivato al Milan solo perché non mi hanno cercato.

Allora ecco di nuovo il presunto mister X. E chi sono i nomi? Grandissimi nomi, senza dubbio. Witsel. Come chi? Axel Witsel. Il Milan lo voleva l’anno scorso e lo Standard Liegi chiedeva 15 milioni. Per fortuna che il Milan ha un buon rapporto con la squadra belga… come dimostra il fatto che ci hanno sbolognato Onyewu. Witsel poi è finito in Portogallo e pare che di nuovo il Milan torni alla carica, solo che di milioni ce ne vogliono forse 20. Berlusconi potrebbe convincersi perché gli piace il nome della squadra dove gioca adesso: Benfica. Che si pronuncia Bènfica, per carità, come fece la sempre pudica Sara Tommasi.

Ma non c’è solo Witsel. Per un belga con le trecce, c’è pure il maraglio biondo. No, scusate, questa domanda non la ammetto: il maraglio biondo è uno solo. Federico “Meches” Balzaretti. Uno che va dal parrucchiere più della moglie. E la moglie è una étoile dell’Opera di Parigi, a conferma che il calcio sfugge a molte logiche. Il problema è che il coiffeur di Balzaretti si chiama Fifì De La Roche, all’anagrafe Filippo La Rocca, già noto alle forze dell’ordine per ubriachezza molesta. Solo uno sbronzo può combinargli i capelli così.

Si fanno pure i nomi di due messicani. In gelatina? Pare poi che per il ruolo di terzino Galliani stia spulciando l’Europeo. Non ho capito se spera di trovarlo tra le pagine di un glorioso periodico o lo cerca in Polonia e Ucraina. Lì potrebbe trovare qualcuno che spinge molto sulle fasce e che piace anche al presidente: le Femen. Da mister X a miss XXX.

Giorgio Caccamo

@giorgiocaccamo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...