Il personaggio – ‘Stoppino’ Karagounis

Karagounis nella piacevole versione Paris Hilton

I tifosi dell’Inter lo ricordano volentieri come quella volta che dovevi uscire con la figa della scuola e ti e’ venuta la diarrea. Questo e’ Giorgios Karagounis, protagonista di due strazianti stagioni in nerazzurro al termine delle quali venne festeggiato dai tifosi con un fitto lancio di uova e legumi in piazzale Lotto. Dalle uova di piazzale Lotto alle molotov di piazza Syntagma, “Stoppino” (lo chiamavano cosi’) e’ ancora in mezzo alle palle. Nel senso letterale del termine, perche’ e’ lui la fonte di gioco, siamo messi bene, della Grecia che si appresta a disputare l’Europeo.

Giorgios c’era nel 2004, quando la Grecia vinse l’edizione piu’ oscenamente brutta di questa importante manifestazione. C’era due anni fa, quando i grechi fecero una figura a dir poco disgustosa ai mondiali in Sudafrica. C’e’ adesso, con tutto cio’ che ne consegue per la stima che si puo’ avere per la rosa di questa nazionale. Il bello e’ che il 35enne, a un passo dal record di presenze di Zagourakis, e’ pure il capitano e si permette di esprimere opinioni, per di piu’ fiduciose: “La Polonia avra’ 50mila tifosi a sostenerla, ma noi crediamo nella nostra forza. Sappiamo che tutti guarderanno la partita in Grecia e vogliano fare felice la nostra gente. Specialmente in questi giorni. sara’ difficile ma sappiamo che non e’ impossibile”. Una cosa invece e’ impossibile per i tifosi nerazzurri quando pensano a lui: smettere di bestemmiare. Scusaci Jose’.

Lorenzo Lamperti

@LorenzoLamperti

Annunci

3 pensieri riguardo “Il personaggio – ‘Stoppino’ Karagounis

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...