L’ultima Coppa delle Coppe

Ieri si è giocata la finale di Europa League, l’ex Coppa Uefa. Ha vinto il Porto 1-0 nel derby portoghese contro il Braga. Partita bruttina. Ma la Coppa Uefa esiste ancora, benchè abbia cambiato nome e parte della formula, per reggere il confronto con la più prestigiosa Champions League (la vecchia Coppa Campioni). Sono invece passati 12 anni dall’ultima partita di Coppa delle Coppe, giocata dai vincitori dell coppe nazionali. Dal 12 maggio 1999 quel trofeo non esiste più.

Alessandro Nesta alza la Coppa Coppe

Allo stadio Villa Park di Birmingham la Lazio battè il Mallorca di Hector Cupe, l’allenatore argentino che andrà ad allenare l’Inter e perderà lo scudetto il 5 maggio. I biancocelesti andarono in vantaggio con Vieri, gli spagnoli pareggiarono poco dopo con Dani. A 9 minuti dalla fine, il ceco Pavel Nedved firmò il 2-1 finale. Una vittoria storica, per due motivi. La Lazio conquistava così il suo primo trofeo internazionale sotto la presidenza di Sergio Cragnotti, patron della Cirio famoso per le sue spese folli (pagò 120 milioni di lire per l’attaccante argentino Hernan Crespo) e per il conseguente crack finanziario. Il secondo motivo lo abbiamo ricordato: quella fu l’ultima edizione del trofeo, che ora è ospitato in maniera definitiva proprio nella bacheca della società romana.

La Fiorentina vinse la prima edizione, nel 1961

La prima edizione, nel 1961, fu vinta dalla Fiorentina. Come per la Coppa dei Campioni, creata cinque anni prima, l’idea di una coppa paneuropea per le squadre vincitrici delle coppe nazionali venne da alcuni dei più illustri giornalisti sportivi del continente. Il grande successo della Coppa dei Campioni, accompagnato dalla crescente popolarità acquisita dalla Coppa delle Fiere, iniziava a stimolare nuovi progetti di competizioni europee internazionali. Una proposta fu quella di realizzare un torneo parallelo alla Coppa dei Campioni e con un formato simile a quello di quest’ultima. Vi avrebbero partecipato i campioni delle coppe nazionali anziché i vincitori dei campionati nazionali.

Il Parma vincitore a Wembley nel 1993

Dopo l’istituzione della UEFA Champions League (chiamata in precedenza Coppa dei Campioni d’Europa) nei primi anni Novanta, il prestigio della Coppa delle Coppe iniziò a diminuire. Dal 1997, con l’allargamento della partecipazione alla Champions League, allargamento secondo cui le nazioni di prima fascia potevano iscrivere più di una squadra alla competizione,la Coppadelle Coppe divenne manifestamente inferiore. Fino alla sua scomparsa. Eppure, questo torneo ha fatto la storia del calcio europeo. Dal West Ham di Bobby Charlton vincitore nel 1965 all’Aberdeen di Alex Ferguson (poi diventato mitico allenatore del Manchester United) che battè in finale il Real Madrid nel 1983. Dalla Sampdoria vincitrice nel 1990 al clamoroso exploit del Parma che vinse il trofeo nel 1993 a Wembley, Londra, contro l’Anversa. La squadra allenata da Nevio Scala era solo al terzo anno di serie A.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...